Mamme multitasking

Quando mi chiamano markettara

Comments (19)
  1. MaMi ha detto:

    Ciao! Seguo da poco il tuo blog, l’ho trovato cercando e studiando su internet strategie di posizionamento e marketing on line per la mia attività! Sono esattamente nella fase di cui tu racconti, doppio lavoro, voglia di realizzare qualcosa che dia soddisfazione e guadagno! Quindi, serate e nottate a ideare, stampare e ritagliare decorazioni, etichette e co., ore e ore al telefono con la mia socia per creare nuovi appuntamenti e tirare fuori nuove idee, tutto sempre quando i nostri figli già dormono, e dopo aver passato l’altra parte della giornata, quella col sole, a lavoro! Commento sconclusionato? Si, forse, volevo solo dirti che fai bene, anzi benissimo! Chi insulta, normalmente lo fa per invidia!

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Forza e coraggio che l’inizio è duro per tutte!

  2. LLAU ha detto:

    non devi giustificarti..beate te e tutte quelle che guadagnano, divertendosi!!
    Le donne sanno essere di un invidia paurosa, davvero!!!
    E cmq la blogger adda sape scriv!!
    lalu

  3. Marina_damammaamamma ha detto:

    Ciao,
    ho scelto il tuo post per la mia TOP OF THE POST della settimana 🙂
    http://www.damammaamamma.net/2016/07/top-of-the-post-18-luglio-2016.html

  4. Gemma ha detto:

    Ti posso dire?
    Io credo sia gelosia.
    Campo con il mio blog? Chiamatemi pure markettara chissenefrega.
    Anzi mi fate felice

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Anche secondo me Gemma c’è tanta invidia. Io però pur di non far vedere che invidio qualcuno starei zitta, per dignità…

  5. Elisa paganelli ha detto:

    Altro che narkettara, sei una grande! Ed in più, x per me vale di più un tuo commento positivo ad un prodotto di mille recensioni.
    Continua così!

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Vedi cos’è che mi dà la forza di affrontare le critiche? Frasi come questa. Grazie di cuore

  6. Carmen Massari ha detto:

    E dopo questo articolo io (con un blog nascente: http://www.mammapoppins.it) ti dichiaro tutta la
    Mia stima. Continua così perché per molte donne, come me, sei un esempio di lealtà e sacrificio. Una grande lavoratrice. Punto.

  7. Laura ha detto:

    Ciao,purtroppo chi critica a prescindere non conosce l’impegno che sta dietro ad ogni post e parlo dello studio,del tempo,delle speranze di fare sempre un buon lavoro!!
    Io certo nel mio piccolo non immagino neanche quante cose ci siano da fare a livelli di blog come il tuo ma anche nei miei blog lauracibodivino.blogspot.it o fabulordinarymum.blogspot.it la cosa importante è essere sempre pronte ed attente x le mamme e donne che mi seguono e se lavoro grazie a questi (es. Showcooking ed eventi),ben venga anzi chi mi segue avrà sempre un punto di riferimento che conosce e del quale si può fidare davvero!!
    Vai avanti così,tanto ci sarà sempre chi critica per invidia o perché prova il gusto di farlo o solo xke ,diciamocelo,non ha avuto la grinta di fare quello che fai tu!!
    In bocca al lupo
    Laura

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Grazie Laura!
      Non intendo di certo cambiare il mio modo di lavorare per queste persone, però ecco, ci tenevo a dire la mia:)

  8. Mamma Imperfetta7 ha detto:

    Cara Vale posso confermare che è invidia. Io stessa ne ho provata verso una youtubber e blogger che seguivo, ma mai e poi mai mi sono permessa di scriverle un commento negativo. Quando i suoi video non hanno avuto più la stessa qualità e non suscitavano in me lo stesso interesse di prima mi sono semplicemente cancellata dai suoi social. Ho trasformato quell’invidia in ammirazione perchè comunque questa ragazza è un genio. Ok, i suoi contenuti sono scaduti parecchio e non hanno più attinenza con l’incipit del blog e del canale youtube, ma ne ha fatto un business ed è per questo che la prendo comunque a esempio. Poi sono arrivata ad un punto che non potevo più respirare, che avevo una necessità fisiologica di scrivere e raccontare e appassionarmi di nuovo a qualcosa così ho deciso di lanciarmi anche io. Spero di reggere le pressioni, spero di offrire contenuti, spero di far crescere quest’altro figlio che ho partorito con tutto il mio entusiasmo. Francesca

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao, se parti con entusiasmo e passione sei già a buon punto:)
      ps non so chi fosse l’oggetto della tua invidia ma credimi, il nostro mondo non è per nulla tutto rose e fiori

  9. Michela ha detto:

    Cara Valentina,
    seguo il tuo blog da pochi mesi ma lo apprezzo moltissimo.
    E ti ammiro: trasmetti forza ed energia.
    Con queste tue parole ne trasmetti ancora di più, perciò…tantissimi complimenti.

    Quello che mi pare, però, se posso permettermi, è che ci sia una inevitabile scelta dei contenuti laddove portano ad una visibilità e ad un riscontro, e lo trovo legittimo dato che è lavoro, tuttavia ci sono contenuti che magari potrebberp essere interessanti e che vengono esclusi a priori? Questo ti chiedo perchè ti avevo proposto una cosa che credo potrebbe essere utile a molte mamme ma sarebbe servizio e non guadagno, dato che non sono una grande azienda, solo un’insegnante che ha fatto qualcosa per il bene di mamme e figli e per questa nostra scuola così allo sbando! Te lo chiedo senza alcuna polemica nel primo giorno di scuola (bellissima la tua principessa! 🙂 )
    Buon lavoro!

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao Michela e grazie per il tuo commento.
      E’ chiaro che io debba fare delle scelte, perchè in una giornata ci sono 24 ore e almeno per 4 di queste devo dormire:)
      Detto ciò, mi arrivano tantissime mail e tantissimi messaggi, a volte perdo proprio il filo e mi è capitato anche di perdere delle belle occasioni per questo ma pazienza.
      In ogni caso non scelgo solo ciò che trovo sia interessante per i miei lettori, ma anche ciò che piace a me in prima persona perchè insomma, alla fine sono io che devo scrivere;) Magari riscrivimi!

  10. mela ha detto:

    A me non stai particolarmente simpatica ma sei molto brava nel tuo lavoro. Ti seguo e apprezzo il lato professionale, quello personale trova il tempo che passa perché non ti conosce se non per quello che scegli di mostrare e reagisco di riflesso per il mio vissuto.
    La legge dice che i post sponsorizzati devono essere facilmente riconoscibili come tali dal pubblico, con una frase ben in evidenza che avvisi “io scrivo la mia opinione ma mi pagano per questo articolo”
    Questo non è fare marchette.
    Lo è come fanno tante Blogger che si fanno pagare o regalare i prodotti ma prendono per il culo i lettori facendo credere di scrivere recensioni per puro diletto personale.
    È pure illegale.
    Quindi, buon lavoro e continua così, che certo non fai una vita facile per quanto ti dia le soddisfazioni che ti sei cercata e meritata

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Grazie Mela,
      apprezzo la tua sincerità:)
      Sicuramente preferisco essere ben considerata nel lavoro che per la simpatia, che appunto attraverso uno schermo non sempre traspare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *