Stare bene

Cesareo dolce: la mia esperienza con il metodo Stark

Comments (33)
  1. Teresa ha detto:

    Bella la descrizione e tanti auguri per il nuovo arrivato, ma un quarto cesareo non è assolutamente detto sia meno rischioso di un naturale dopo tre cesarei. Quel “troppo rischioso” riferito a un possibile naturale non è basato su evidenze scientifiche ma su assunti medici dei quali ci si fida evidentemente in buona fede, pur non corrispondendo alle statistiche e alla corretta informazione delle donne.

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Beh, nel mio caso non è proprio possibile e infatti quando aperto si è visto il doppio varicocele che avrebbe portato ad una brutta rottura. Per fortuna ho fatto il cesareo:)

  2. Chiara ha detto:

    Io ho provato a chiedere al Carlo Poma di Mantova e mi hanno guardata come se venissi dalla luna..così mi hanno riaperto e ricucita!!!!!!! Beata te che hai potuto vivere un cesareo diverso!

  3. Manuela ha detto:

    Ciao interessante il tuo articolo, non avevo mai sentito di questo nuovo metodo, io come te ho avuto un parto cesareo solo a maggio dell’anno scorso, sono di nuovo in attesa, ho il terrore del cesareo perchè ho avuto 2/3 giorni in cui ho sentito un dolore lancinante…proverò a parlarne al mio ginecologo e vediamo che mi dice. Auguri per il piccolo principe io aspetto il 2 maschietto invece 😀

  4. mammachebrava ha detto:

    Ciao…grazie per la descrizione..io ho avuto due cesarei e l’idea di un altro, se mai dovesse capitare mi spaventa tantissimo!! Almeno tu, presentando questo metodo e raccontando la tua esperienza mi hai dato una speranza…

  5. ivana ha detto:

    Bellissima esperienza quella che hai raccontato e chi ha subito un cesareo può ben capire.personalmente non avevo mai sentito parlare di tale metodo, ma “magari”avessi la possibilità di praticarlo per un’eventuale seconda gravidanza.posso chiederti l’ospedale/clinica in cui l’hai fatto?

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao ivana, sai che neanche io ne avevo mai sentito parlare prima? Infatti avevo il terrore di un altro cesareo…
      Io l’ho fatto alla Clinica Mater Dei di Roma, ma ormai nei buoni ospedali questa è la prassi, a meno di urgenze e casi specifici che lo vietino.
      A Roma ad esempio ci sono Fatebenefratelli e Gemelli

  6. Lara a ha detto:

    Io ho fatto il cesareo secondo Stark ben 7 anni fa…partorito alle 16.15…e alle 21.00 ero in piedi! Io sono una fifona è intollerante al dolore…e stranamente mi sono presa un antidolorifico solo la prima notte! Poi ero acciaccata per la mancanza di ferro, ma quello è un altro discorso! Andata a casa al 3 giorno ho iniziato subito a fare le scale (abitavo al quinto piano senza ascensore)…si, contrariamente a quello che visto con alcune amiche questo metodo ha fatto una marcia in più!

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Vero! Questo tipo di cesareo ha decisamente una marcia in più!

  7. Serena ha detto:

    Questo racconto fa sicuramente sognare (e sperare) chi come me ha avuto una esperienza a dir poco orribile di cesareo (6 inutili ore di travaglio nonostante fosse già stato programmato per posizione podalica, nessuna spiegazione o rassicurazione dei medici nonostante tremassi visibilmente come una foglia e chiedessi che qualcuno mi parlasse, mi sono ACCORTA che mia figlia era nata solo perché per caso ho sentito dire l’ora, la bambina non l’ho vista prima di 10 minuti – durante i quali nessuno si è scomodato a dirmi che stava bene – solo perché l’anestetista si è impietosita nel sentirmi chiedere se la bimba stava bene, ricucita malamente tanto che oggi esteticamente ho un “marsupietto” orribile – e io che avevo preso solo 10kg per tornare come prima – infezione della ferita che in un mese lo stesso ospedale non è riuscito a risolvere, dulcis in fundo residuo di placenta che mi dovrebbero togliere a distanza di 9 mesi)
    Spero tanto che la prossima volta possa anch’io utilizzare questo metodo che sembra essere sicuramente più umano.
    P.S. congratulazioni!

  8. Anna ha detto:

    Beh al San Giovanni addolorata a Roma dopo 10 ore di travaglio indotto (inutile visto che se avessero fatto eco avrebbero visto che non ci passava) e tc d’urgenza (a causa dell’inutile travaglio) e niente antidolorifici, la tachipirina ho dovuto farmela portare da mio marito e i letti in memory (provate ad alzarvi dopo il cesareo!) anche un nuovo TC in altra struttura sarà comunque meglio, figuriamoci se trovo il medico che pratica il metodo stark 😉

  9. Serena ha detto:

    Io ho partorito in svizzera 6 anni fa con il cesareo e sentendo questo racconto credo di aver avuto questo tipo di cesareo senza saperlo. Dopo poche ore ho mangiato regolamente e dopo 7-8 ore ero in piedi, ho fatto una doccia. Il giorno dopo camminavo tranquilla e senza dolori per l’ospedale sotto gli occhi increduli di mia cognata che aveva avuto 3 cesarei e da nessuno si era ripresa velocemente, anzi. Inoltre dopo 2 anni e mezzo io partorito una bambina con parto naturale.

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Non è detto comunque! io mi sono sempre tirata su la sera e sono stata mediamente bene con tutti, ho visto donne che stavano davvero male…

  10. Alessandra ha detto:

    Ciao Valentina,
    innanzitutto complimenti per il tuo blog, ne sono venuta a conoscenza guardandoti a Coppie in Attesa 2, davvero complimenti per tutto!!!
    Con mio marito stiamo “mettendo in cantiere” il 3° figlio e sono un po’ spaventata dal fatto che sarebbe il mio 3° cesareo. Con i primi due, effettuati sempre nella stessa clinica, non ho avuto grossi problemi, ma quello che un po’ mi preoccupa è la cicatrice, perchè dopo il 1à mi si erano formati dei cheloidi, poi rimossi con il 2°, ma l’ultima volta la ferita ci ha messo tantissimo a rimarginarsi…Devo dire però che ora non si vede nulla, è una linea sottilissima bianca, ma temo di avere problemi con il prossimo intervento, puoi dirmi la tua esperienza al riguardo?
    Grazie mille e ancora complimenti per la tua fantastica famiglia e per il tuo lavoro!

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao Alessandra!
      Io ero al quarto cesareo e per mia fortuna niente cheloidi o aderenze.
      Sicuramente più cesarei si fanno e maggiore è il dolore a livello di contrazioni post-intervento, però è anche vero che una buona preparazione e un buon colloquio con ginecologo e anestesista.
      Il mio quarto cesareo è stato fantastico come tecnica ma soprattutto come analgesia, davvero zero dolore e nessun problema ad allattare!

  11. Alessandra ha detto:

    Ciao Valentina,
    grazie mille per la tua risposta!
    Allora ne parlerò meglio con il mio ginecologo,
    comunque la tua esperienza mi rincuora molto.

    Grazie ancora e buon lavoro,
    ti seguo sempre 🙂

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Grazie a te Alessandra:)

  12. Manuela ha detto:

    Ciao e augurissimiiii per tutto!!io tra poco più di 2 mesi molto probabilmente dovrò affrontare il mio 2 cesareo !!e dal primo che ho vissuto un esperienza bruttissima vorrei provare questo nuovo medito e l ospedale dove mi appoggio approva lo fa!!volevo chiederti con l anestesia come è stata?è sempre la spinale cioè le gambe si addormentano?grazie e complimenti

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao Manu,
      ho fatto l’epidurale, che al contrario della spinale non addormenta le gambe!

  13. adriana ha detto:

    volevo solo puntualizzare che il cesareo stark non è “così” nuovo…io l’ho fatto quasi 20 anni fa…è nata mia figlia nel novembre 1997. concordo che la ripresa è veloce e piuttosto semplice…
    in bocca al lupo a tutte

    1. Valentina Piccini ha detto:

      No, non è nuovo (anche se ovviamente è stato molto perfezionato) ma pochissime partorienti lo conoscono

  14. Lucy ha detto:

    Ciao Valentina, vorrei farti una domanda…quanti anni hai è a quanta distanza l’uno dall’altro hai avuto i parti? Io ho 39 anni e ho avuto tre cesari, sono sicura che il primo non fosse necessario ma hanno fatto quello che volevano loro ( i medici), il secondo mi avevano assicurato un parto naturale e con 8 cm di dilatazione e travaglio in corso ( l’ostetrica quasi ha rischiato il licenziamento perché diceva che sentiva la testa del piccolo e invece il medico no) mi hanno fatto secondo cesareo ( parlo di quello tradizionale e quando ho chiesto lo stark mi hanno riso in faccia dicendomi che era sperimentale e pericoloso, parlando di 20 anni fa) . il terzo figlio mi sono fatta seguire privatamente e il medico mi aveva assicurato che dopo 15 anni dal secondo cesareo avrei potuto partorire in modo naturale…..l’ultima settimana mi ha detto che siccome il bambino pesava quasi 4 kg non potevo fare altro che cesareo se no mi si apriva tutto. pochi giorni fa durante una visita ho chiesto se potevo affrontare una quarta gravidanza e mi ha detto….se arriva già in gravidanza la seguo ma se mi chiede se può le dico di no…..piango da tre giorni perché un ultima gravidanza è proprio un desiderio e non capisco perché questi medici si ostinano a non usare lo stark che è davvero dolce, quasi non.lo considerano intervento ma parto naturale . una mia amica ne ha avuti 4 senza problemi e pensa al 5
    grazie per la il tuo racconto. bellissima esperienza e bellissimi tu e il tuo cucciolo . ciao

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao Lucy, io ho avuto il secondo cesareo a soli 13 mesi dal primo… Era impossibile pensare ad un parto naturale visto il pochissimo tempo!
      Con la terza non ho potuto avere un parto naturale per un problema della bambina e speravo tanto nel quarto. Ma poi mi hanno spiegato che c’è un parametro da misurare ecograficamente per vedere se puoi avere un parto naturale (lo spessore di qualcosa)… Ecco, io non avrei potuto farlo perchè di sicuro avrei avuto una grave emorragia.
      Quindi ahimè ho avuto il quarto cesareo, ma davvero dolcissimo…

  15. Manuela ha detto:

    Ciao volevo chiederti ancora….ma durante parto cesareo dolce il marito puo restare?

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Dipende dall’ospedale/clinica! Bisogna informarsi direttamente in direzione

  16. giusy ha detto:

    Vorrei il quarto figlio ma dovrei fare il quarto cesareo ed ho paura leggendo te però vedo che è più semplice e meno rischioso ho capito bene

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Per me il quarto è stato il cesareo migliore sia in termini operatori che di ripresa post parto:)
      Valuta comunque con il tuo ginecologo la tua situazione!

  17. Simona ha detto:

    Ciao Valentina, che meraviglia il tuo racconto… posso chiederti dove hai partorito?

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao Simona, alla Mater Dei a Roma… Ma comunque ormai lo fanno in moltissimi ospedali:)

  18. Francesca ha detto:

    Ciao Valentina, mi sono imbattuta per caso nel tuo racconto ed è strano, perché durante la mia terza gravidanza ho letto molto sui cesarei, sui possibili parti naturali dopo uno o più cesarei. Ho 3 bambine, avute tutte in ” tarda età” e tutte per vari motivi con taglio cesareo, la prima nel 2012, la seconda nel 2013 e la terza 4 mesi fa. Ho sempre saputo della possibilità di un parto naturale di prova, ma nella seconda gravidanza avevo la placenta previa centrale, quindi non ho avuto scelta. Nell’ultima gravidanza sono riuscita ad ottenere dall’ospedale la possibilità di provare il naturale, ma alla scadenza del termine ero ancora chiusa, il mio utero non ne voleva sapere…si prospettava la stessa cosa della prima gravidanza ed andare oltre termine, per cui non potendo essere poi indotta, si è deciso per un altro cesareo, andato benissimo, durato poco e dalla ripresa ancora più veloce dei primi 2. Ora non so se sono stata fortunata nonostante l’età oppure dove ho partorito praticano la tecnica Stark…sinceramente lo davo per scontato trattandosi di un centro di eccellenza, ma leggendo il tuo racconto mi sono venuti dei dubbi. La mia ferita non è di pochi cm, tutto il resto può andare, escludendo pure il marito che assiste in sala operatoria. Non mi hanno mai detto di avere trovato difficoltà durante gli interventi, anzi il contrario. Mi fa piacere sapere che oltre il terzo cesareo in situazioni ottimali di salute si può andare e soprattutto con una tecnica meno invasiva. Dubito avrò un altro figlio, anche se non nego che mi piacerebbe, ma chi è più giovane può sperare se molti più ospedali la praticassero. Grazie per aver dato a tante questa speranza!

    1. Valentina Piccini ha detto:

      Ciao Francesca!
      Sì, si può, anche se chiaramente dipende dal fisico della singola persona… Io sono stata fortunata, il medico dice che potrei farne altri (che non farò mai;)

      1. Francesca ha detto:

        Onestamente questa volta avevo parecchio timore,non credo avrò più il coraggio di andare oltre il terzo cesareo,ho quasi 45 anni,non posso contare sempre sul fatto che i precedenti sono andati bene,ho 3 bambine da crescere,devo pensare a loro.Ammiro tutte quelle che hanno avuto ed avranno più coraggio di me,perché i figli sono il dono più grande che una donna possa avere dalla vita. Potrei sapere la tua età Valentina,se non sono troppo invadente?Ancora grazie per la tua testimonianza

        1. Valentina Piccini ha detto:

          Ho fatto il quarto cesareo a 35 anni… Non era programmato perchè per me erano già troppi;)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *