Stare bene

Sole, solari, pelle: tutto ma proprio tutto quello che c’è da sapere (e no, non le sapete tutte!) | Solari Solero

Se avete seguito le stories su Instagram avrete visto che qualche giorno fa sono stata a Bologna, ospite di LloydsFarmacia (e qui, se non la conoscete correte a cercare su Google!) per il lancio di una linea di solari innovativi. I solari Solero sono infatti tra i pochi nel mercato ad offrire una tripla protezione, compresa quella contro i raggi IR-A.

Ma andiamo per gradi!

In questa sede ho potuto fare tutte le domande che da anni mi frullano in testa alla dermatologa e ho scoperto cose su sole, solari e pelle che mai avrei immaginato. Una su tutte?

Sono proprio le radiazioni IR-A a far invecchiare la pelle e favorire le rughe… E ahimè, cellulari, tablet e pc ne sono ricchissimi, per cui… Schermo solare anti IR-A tutto l’anno, tutti i giorni!

Raggi UVA, UVB e IR-A

Quando ero ragazzina – e i miei nonni mi spalmavano di Nivea sotto il sole, perchè ahimè la disinformazione era tanta – mia mamma usava i primi solari anti UVA e UVB. Li usava per non scottarsi, ma solo i primi giorni, perchè poi si sa, il sole fa bene e non va tenuto lontano (diceva lei, ma vedremo che la questione è più ben diversa). A quei tempi si pensava anzi che qualche scottatura facesse bene, perchè poi ti abbronzi meglio. In realtà la scienza ha dimostrato i danni connessi all’esposizione selvaggia, ma fino a poco tempo fa gli unici due responsabili di danni cutanei, invecchiamento cutaneo erano ritenuti gli UVA e gli UVB.

Oggi sappiamo che le radiazioni IR-A sono ancora più dannose, perchè penetrano ancor più in profondità, causando danni cutanei sia a breve che a lungo termine. E ahimè, come dicevo sopra questi raggi non si trovano soltanto nel sole.

Quali sono i danni causati dal sole?

Oltre ai danni estetici rughe e macchie tra tutti – purtroppo l’esposizione selvaggia può causare il melanoma, un tumore della pelle che può avere conseguenze molto gravi (ecco perchè dovete spalmare il solare ovunque, anche sotto i piedi!)

Quindi dovrei usare il solare al posto della crema antirughe?

Decisamente sì, o quantomeno abbinarli. Un buon solare da farmacia, come quelli della linea Solero, garantisce una protezione che nessuna crema da giorno è in grado di fornire e può tranquillamente essere spalmato come base trucco.

Perchè scegliere i solari Solero?

Il solare giusto si compra in farmacia e su questo non si discute. Perchè il solare non è solo quello che “non vi fa scottare“. I raggi responsabili delle scottature sono infatti quelli a onda corta (UVB) ma non basta proteggersi da questi.
I solari Solero sono pensati proprio per offrire la tripla protezione di cui tutti abbiamo bisogno, con una qualità altissima e un prezzo davvero ragionevole.

Quale protezione solare scegliere?

In linea di massima la dermatologa ha spiegato di utilizzare SEMPRE la protezione 50. Il che facilita anche le cose, perchè è la stessa che devono usare i nostri bimbi. Con un’analisi del fototipo – servizio disponibile da LLoydsFarmacia che anch’io ho provato – si può verificare se la nostra pelle è adatta per un fattore più basso, ma senza MAI scendere sotto la 30.

Sole e Vitamina D: come ci regoliamo?

Non credete alle persone irragionevoli che vi suggeriscono un’esposizione diversa, soprattutto nei bambini: il filtro solare NON IMPEDISCE la fissazione della vitamina D, si limita a proteggerci dai danni di cui parlavamo sopra.
Ah, per chi avesse bambini con pelli ultradelicate – anche in questo caso basta l’analisi del fototipo per determinarlo – si può arrivare ad utilizzare dei filtri “fisici”: per Greg la dermatologa mi ha infatti consigliato di usare le tutine anti UV in stile surfista.

E’ vero che una pelle con molti nei va protetta di più?

Ho sempre pensato che le zone con molti nei – la mia seconda figlia ne ha tantissimi sulla schiena – andassero protette di più. E mi sbagliavo: in realtà il neo in sè non è altro che un accumulo di melanina (ecco perchè di solito è scuro), quindi sopra i nei stessi la pelle riesce a difendersi molto meglio! Ciò non toglie che nei bambini la 50+ sia un obbligo anche dopo un’intera estate di esposizione solare.

Perchè i Solari Solero per bambini sono perfetti per loro?

La lozione per pelle sensibile SPF50+ per bambini della linea Solero è ideale per bimbi con pelle ultrasensibile, perchè garantisce un’ottima protezione ed è ben tollerata grazie all’assenza di profumo.

Inoltre questo solare è resistente all’acqua, cosa che con un bambino mi pare fondamentale!

Perchè utilizzare il doposole?

Una pelle esposta al sole diventa inevitabilmente una pelle stressata, che ha bisogno di essere reidratata e coccolata. Il buon doposole, come quello rinfrescante Solero, prolunga l’abbronzatura grazie alla presenza di vitamina b (in questo caso B5) e aiuta a ridurre l’esfoliazione cutanea (insomma, scongiura l’effetto serpente!)

Come applicare il solare?

In linea generale un buon solare riporta le giuste indicazioni in etichetta. In caso di dubbio stendete almeno mezz’ora prima dell’esposizione e rispalmate ogni due ore.

Tra l’altro, molti di noi sono veramente poco generosi quando si tratta di crema solare: mettetene in abbondanza e massaggiate fino a completo assorbimento, come fareste con una crema emolliente.

Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *