Elogio della vostra (futura) imperfezione
Parlo alle mie figlie, ma parlo anche a voi. In questo momento siete belle come il sole, nella vostra faccia pulita e nella...
Ecco perchè il progetto McMamme cambierà il vostro approccio verso McDonald's Italia
Il vecchio Fast Food in stile americano? Dimenticatelo: oggi McDonald’s Italia è un vero e proprio family restaurant e...
Shop togheter da Oviesse per scegliere le tendenze in saldo (con tacco 12!)
Un giorno di shopping da Oviesse per scoprire per voi le tendenze mamma e bambina ora in saldo: ecco cosa comprare per essere...
Home / Mamme multitasking / Baby shower party: dove dubbi e curiosità di future mamme e neomamme trovano risposta
baby-shower-party-allestimento

Baby shower party: dove dubbi e curiosità di future mamme e neomamme trovano risposta

La scorsa domenica ho partecipato nell’esclusiva cornice del Westin Palace Hotel di Milano alla seconda edizione del Baby Shower Party organizzato da Fattore Mamma in collaborazione con Chicco, Mustela, Envie de Fraise, Lebebé Gioielli e Humanitas San Pio X . La prima edizione l’avevo persa per una buona causa (era l’11 maggio e ho partorito il 14) ma devo dire che anche come neomamma l’evento è stato davvero interessante. Con me c’era la mia inviata speciale e fotografa Pagnotta, in total look color oro e corona (maestra dell’essere chic sempre e comunque!).

baby-shower-party-2

baby-shower-party

baby-shower-party-mammeaspilloTante le idee a tema per chi vuole organizzare un babyshower per il suo piccolo (magnifico lo stand di Fabulous Party Design!), belli tutti gli stand, ma soprattutto voglio focalizzarmi sui panel, che ho trovato davvero importanti.

baby-shower-party-allestimento

baby-shower-party-4

baby-shower-party-5

baby-shower-party-allestimento-2Come sapete mi impegno molto per sfatare i falsi miti sulle vaccinazioni pediatriche che oggi portano una fetta preoccupante di neogenitori a rimandare o addirittura evitare la vaccinazione, mettendo in pericolo non solo il proprio figlio, ma l’intera comunità.

Ecco perchè sono stata felicissima di conoscere il Prof. Roberto Burioni (uomo squisito oltre che gran professionista) e potergli rivolgere alcune domande importanti sul tema. Burioni, medico, docente e specialista di immunologia clinica, ha spiegato in un intervento di cui potete ascoltare una parte qui sotto l’importanza del vaccino, ribadendo in maniera chiara e netta che non esiste alcuna correlazione scientifica tra autismo e vaccinazione. Pensate che studiando i bambini che si dice siano diventati autistici dopo il vaccino, guardando bene le loro foto e i loro filmini, gli esperti sono in grado di riconoscere i segnali dell’autismo già dai 6-12 mesi di vita, dunque ben prima del vaccino “incriminato”.

Potete approfondire il tema sul libro di Burioni “Il vaccino non è un’opinione“.

Di seguito la dottoressa Maria Sole Gius, ostetrica dell’Osservatorio Chicco, ha parlato in maniera pratica di come semplificarsi la vita da neomamme al ritorno dall’ospedale. Il punto sui cui focalizzarsi è che la mamma deve riposare e quindi mettere in atto tutti gli stratagemmi del caso. Un esempio? Per farvi aiutare dal papà o da altri, preparate tanti sacchettini con cambi completi per il bimbo, così non ci sarà bisogno di spiegare dove trovare body, calzini, magliette…

baby-shower-party-boppy

baby-shower-party-7Chicco è stato uno degli sponsor del Baby Shower Party, e ha allestito sia uno spazio allattamento con il nuovo Boppy in versione natalizia che l’area cambio per i tantissimi neonati presenti, con salviette, pannolini e prodotti per la pulizia del brand. Con l’occasione sono stati presentati i nuovi confanetti nascita e il bellissimo Trio Love Motion, che presto vi presenterò in anteprima.

E’ stato poi il turno di un bel panel su alimentazione in gravidanza e allattamento, condotto dal dottor Genovese, ginecologo e responsabile di neonatologia presso Humanitas San Pio X e dalla dottoressa Marangione. Cosa mangiare in gravidanza? Tanta frutta e verdura (lavate con bicarbonato), ma anche carne e pesce, sempre con un occhio alla toxo, che però è davvero difficile contrarre da alimenti venduti rivenditori di qualità.Bisogna inoltre bere tanto, evitare alcolici e sigarette e  consultarsi con il proprio medico in caso di assunzione di farmaci.
Bere molto, consumare tanta frutta e verdura, evitare fumo e alcolici e fare attenzione ai farmaci sono alcune delle regole fondamentali emerse durante l’incontro.

Sempre a cura di Humanitas San Pio X, il panel incentrato sulla Sids, che spaventa tutti neogenitori. Se è vero che pare avvenga per predisposizione genetica, è anche vero che esistono molti fattori di rischio a cui fare attenzione. Tra i consigli per ridurre il rischio di Sids ci sono il mettere a dormire i bambini sempre a pancia in su, sempre su una superficie rigida, tenere la culla o meglio il sidebed del bimbo in camera con noi fino all’anno di età, mantenere una temperatura dell’ambiente tra i 18 e i 20 gradi, evitare il surriscaldamento del bimbo (per capire quanto senta caldo/freddo metttetegli una mano dietro il collo, mai su piedini o manine), non utilizzare cuscini, peluches, coperte varie, naturalmente non fumare già a partire dalla gravidanza.

Via libera invece al ciuccio dai quindici giorni di età e naturalmente cercate di allattare al seno almeno per i primi sei mesi di vita del neonato. Importantissimo anche un elettocardiogramma di controllo già ad un mese di vita. Per altre informazioni, ascoltate il video!


Tra una visita agli stand (a proposito, c’era anche Mustela con i miei prodotti del cuore) e una chiacchiera con le amiche (nonchè tante corse dietro alla Pagnotta che ha passato la giornata con me) è arrivato il momento della sfilata di Envie de Fraise, con i suoi meravigliosi abiti prémaman che stanno benissimo anche dopo la gravidanza e i coordinati mamma/bimba.baby-shower-party-mustela

baby-shower-party-envie-de-fraise-2

baby-shower-party-envie-de-fraise

baby-shower-party-envie-de-fraise-1

baby-shower-party-envie-de-fraise-4

baby-shower-party-envie-de-fraise-6

E’ stato un onore sfilare con l’abito più importante della collezione cerimonia, il meraviglioso Alexa nero che pur con il mio metro e novanta sui tacchi mi stava lunghissimo… Ma quanto è bello! Vi ricordate che in gravidanza indossavo sempre questi abiti meravigliosi di Envie de Fraise? Beh, posso dirvi che avevo proprio ragione a consigliarvi la vostra taglia abituale, perchè si adattano davvero sia al pancione che al fisico tornato normale. Uno stile francese elegante ma molto essenziale che adoro! Eva Maria ha sfilato con il cartello #engagetatribu, iniziativa benefica di EDF di cui potete leggere di più sul loro sito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*